Struttura Organizzativa ECM

Struttura organizzativa con Organigramma

Struttura organizzativa con Funzionigramma

ORGANI SOCIALI DESCRIZIONE/COMPITI
Assemblea Soci L’Assemblea Ordinaria delibera sui seguenti argomenti:

  1. Elegge ogni quattro anni i membri della Segreteria Nazionale, in numero di tre, cinque, sette, nove;
  2. Nomina ed elegge i membri del Collegio dei Revisori dei Conti ed il suo Presidente, in numero di cinque membri, di cui tre effettivi e due supplenti;
  3. Stabilisce le linee politico-programmatiche;
  4. Ratifica i Bilanci d’esercizio preventivi e consuntivi già approvati dalla Segreteria Nazionale;
  5. Approva la Relazione annuale presentata dal Presidente/Segretario Generale;
  6. Ratifica le deliberazioni adottate d’urgenza dalla Segreteria Nazionale in materia di competenza dell’Assemblea.

L’Assemblea Straordinaria delibera sui seguenti argomenti:

  1. Richiede modifiche dello Statuto dell’Associazione;
  2. Delibera sulla decadenza degli Organi del presente Statuto;
  3. Richiede lo scioglimento e la relativa liquidazione dell’Associazione e nomina i liquidatori.
Consiglio Direttivo Il Consiglio Direttivo è l’organo deliberativo ed esecutivo dell’Associazione con pieni poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione. E’ costituita da un minimo di sette fino a un massimo di nove membri, elettivi e scelti dall’assemblea dei soci, che restano in carica quattro anni e sono rieleggibili.
Segreteria Nazionale La Segreteria Nazionale è il comitato esecutivo, ed è costituita dal Segretario Generale/Presidente, il Vice Presidente e il Tesoriere. Svolge i seguenti compiti statutari:

  • Elabora i programmi di lavoro e provvede all’esecuzione delle delibere dell’Assemblea.
  • Esamina le domande d’iscrizione, ne delibera l’accettazione o il rigetto, ovvero la cessazione e l’espulsione. Particolare attenzione sarà prestata ai titoli di studio e alla documentazione presentata dagli aspiranti soci, inerente l’attività oggetto dell’Associazione e al loro periodico aggiornamento professionale.
  • Nomina i componenti della Commissione Tecnico-Scientifica, al fine di adottare il codice di condotta, ai sensi dell’Art.27 bis del codice del consumo, di cui al D.lgs. n°206/2005. La Commissione al proprio interno sceglie un Presidente, che avrà il compito di coadiuvare le attività e fare da tramite nelle decisioni tra la Segreteria Nazionale e la Commissione stessa. Spetta alla Segreteria Nazionale l’onere di applicare le eventuali sanzioni stabilite dalla C.T.S..
  • Delibera sull’apertura di nuove sedi territoriali e CDE (Centri di diretta emanazione) in Italia e/o all’Estero.
  • Stabilisce l’entità della quota associativa annua per le varie categorie di Soci e dei CDE.
  • Presenta i bilanci consuntivi e preventivi predisposti dal tesoriere.
  • Organizza convegni e seminari.
  • Costituisce gruppi di studio e commissioni di lavoro, nominando i componenti e fissando gli obiettivi.
  • Nomina le delegazioni da inviare a congressi e convegni nazionali ed esteri.
  • Propone all’Assemblea le modifiche da effettuare sullo statuto;
  • Valuta e approva ogni scelta economica, patrimoniale, giuridica e formativa.
  • Delibera, in caso di comprovata urgenza, in materia di competenza dell’assemblea, sottoponendo le decisioni a ratifica di quest’ultima in occasione della sua prima convocazione.
  • Assume, interrompe e regola il trattamento economico del personale in forza all’ente, come da normative in materia, e, se ne ravvede la necessità, può nominare un Dirigente Generale.
  • Redige gli standard, le procedure e i regolamenti interni.
  • Regolamenta i corsi di formazione, qualificazione, specializzazione, aggiornamento e riqualificazione.
Presidente

Segretario Generale

Il Segretario Generale/Presidente è il legale rappresentante dell’Associazione di fronte ai terzi, ed in giudizio sovrintende all’osservanza dello Statuto e dei Regolamenti.

In particolare, ha i seguenti compiti statutari:

  • Tiene i rapporti, direttamente o tramite un suo delegato, con gli altri sindacati, associazioni, enti, società, privati, organizzazioni nazionali pubbliche, enti bilaterali e organismi paritetici.
  • Cura l’esecuzione delle delibere della Segreteria nazionale.
  • Convoca e presiede la Segreteria nazionale, formulando l’ordine del giorno.
  • Provvede alla convocazione delle assemblee generali e le presiede;
  • Illustra la relazione annuale da sottoporre all’Assemblea generale
Collegio Revisore dei Conti Il Collegio dei Revisori dei Conti è l’Organo di controllo amministrativo dell’Associazione.

Svolge i seguenti compiti:

  • Controllo sull’osservanza del presente statuto da parte degli Amministratori.
  • Controllo delle attività finanziarie dell’associazione.
  • Controllo sulla regolare tenuta dei libri contabili.
  • Redige la relazione sul Bilancio Consuntivo e Preventivo, esprimendo un parere tecnico alla Segreteria Nazionale.

 

Art.4 Statuto Assoformatori
Centri di Diretta Emanazione

 

Nell’ambito delle varie regioni e delle provincie autonome, l’Associazione ha le seguenti sedi operative (Centri di Diretta Emanazione), decentrate su tutto il territorio nazionale:

  • –  Sicilia
  • –  Calabria
  • –  Veneto
  • –  Lombardia
  • –  Emilia Romagna
  • –  Toscana
  • –  Lazio
  • –  In fase di definizione nelle altre regioni.

 

Art.7 Statuto Assoformatori
Commissione Tecnico Scientifica La Commissione Tecnico Scientifica è l’organo “scientifico”, nominata dal Consiglio direttivo, al fine di adottare il codice di condotta, ai sensi dell’Art.27 bis del codice del consumo, di cui al D.lgs. n°206/2005. Il C.T.S. si dedica alle seguenti attività:

  • Forma costantemente/periodicamente gli associati e vigila sulla loro condotta professionale, stabilendo le eventuali sanzioni disciplinari, da proporre alla Segreteria Nazionale, per le violazioni del codice di condotta, adottato ai sensi dell’art. 27 bis del codice del consumo, di cui al D.lgs. N°206/2005 e per le segnalazioni provenienti attraverso lo sportello di riferimento per il cittadino consumatore.
  • Approva i programmi formativi specifici, al fine di aumentare e migliorare, anche attraverso il contributo delle più prestigiose Società Scientifiche e Università italiane, le conoscenze ed il know how nell’insegnamento e nell’addestramento, creando un modello didattico, che soddisfi sia la richiesta dei docenti, che quella dei discenti.

Inoltre, così come previsto dall’Art.7 e dall’Art.15 dello Statuto la Commissione Tecnico Scientifica (C.T.S.) ha i seguenti settori d’interesse:

  • Area Sicurezza D.lgs. 81/08, salute e sicurezza sui luoghi di vita e di lavoro, nonché di igiene alimentare, prevenzione incendi, Primo Soccorso Aziendale, Formazione ai Lavoratori, Lavori in quota e in spazi confinati, RLS, RSPP, Montaggio Smontaggio Ponti, Utilizzo Carrelli e Muletti, Guida Sicura, ecc.
  • Area Dive, attività subacquee, attività di nuoto, attività di salvataggio, sicurezza balneare e nautica.
  • Area Sanitaria, di promozione di informazioni relative alla genitorialità, del rapporto genitore-bambino e dello sviluppo psicofisico del bambino; promuovere temi inerenti la maternità, la gravidanza, il puerperio, l’allattamento e lo svezzamento, BlsD, Ossigeno, PhTC, gestione vie aeree, Pbls, ecc. Il responsabile è il Direttore Scientifico dell’organizzazione.
  • Area Animali da Compagnia, Educatore, Conduttore, Allevatore, Primo soccorso veterinario animali d’affezione.

 

Responsabile del Volontariato Responsabile dell’applicazione del D.lgs. 3 luglio 2017, n. 117 “Codice del Terzo Settore” e s.m.i., nominato dal Consiglio Direttivo.

 

ORGANIZZAZIONE ED EROGAZIONE CORSI ECM
Comitato Scientifica ECM I membri del Comitato Scientifico, come stabilito dall’art. 4 dello statuto e in armonia con le norme in vigore, relative all’educazione continua in medicina (ECM), sono scelti a seguito di riunione tecnica e redazione di apposito verbale di nomina. Sono professionisti di documentata esperienza nel settore disciplinare di interesse del prodotto formativo.

Tutti i componenti partecipano alle attività del Comitato Scientifico nell’ambito del programma ECM, in conformità le norme vigenti in materia e disposizioni contenute nel manuale del sistema qualità.

Compiti del Comitato Scientifico per gli ECM:

  • Realizzare percorsi di formazione continua per i propri soci e per gli operatori del settore, attraverso l’utilizzo della metodologia di formazione a distanza (FAD) con piattaforma e-learning.
  • Garantire sia le competenze tecnico Scientifiche nel settore disciplinare delle attività da erogare, sia le competenze andragogiche, nonché competenze della normativa di riferimento dell’Associazione.
  • Promuovere e sostenere obiettivi di formazione continua nella prospettiva della progettualità innovativa tecnico-scientifica e manageriale, perseguendo obiettivi di facilitazione dello sviluppo sociale e di inclusione sociale, di implementazione e valutazione di qualità del sistema di servizio integrato.
Responsabile  Coordinatore Comitato Scientifico ECM

 

Il Coordinatore del “Comitato Scientifico ECM”, nominato con apposito verbale, è il responsabile della “Commissione Tecnico Scientifica (CTS)” dell’associazione, Settore Sanitario.

Le funzioni del coordinatore responsabile del Comitato Scientifico ECM sono le seguenti:

  • Coordina il Comitato Scientifico ECM e nello specifico le attività di progettazione e realizzazione, in collaborazione con i Tutor.
  • E’ proposto alla validazione del piano formativo a livello scientifico.
  • Coordina le attività in concerto con la Segreteria Nazionale.
  • Effettua il monitoraggio rispetto agli obiettivi e all’articolazione dell’intero progetto.
  • Cura l’analisi e lo studio di nuove metodologie formative.
  • Tiene i rapporti con le istituzioni e gli organismi nazionali e locali per la partecipazione a progetti formativi innovativi.
Responsabile Sistema Qualità ISO 9001:2015

 

Nominato con apposito verbale dalla Consiglio Direttivo, progetta, implementa, monitora e agisce verso il miglioramento del Sistema di Gestione della Qualità.

  • Forma ed informa il personale in merito agli strumenti della qualità, che l’organizzazione decide di adottare. Prepara la documentazione necessaria per descrivere il Sistema di Gestione della Qualità.
  • Pianifica e conduce le verifiche ispettive interne per sincerarsi che tutte le attività dell’organizzazione avvengano in conformità a quanto descritto nella documentazione di sistema ed alle Norme ISO 9001.
  • Garantisce la coerenza del sistema e la conformità alle esigenze della norma.
  • Si interfaccia e mantiene i rapporti con l’ente certificatore.

Inoltre, in merito ai corsi ECM:

  • Assicura la valutazione della qualità percepita da parte dei partecipanti relativamente a ogni programma.
  • Progetta e gestisce a tal scopo una scheda standard anonima, che include, tra l’altro, specifiche domande su:
  • la rilevanza del programma rispetto ai bisogni formativi e al ruolo professionale;
  • assicura la qualità formativa del programma e dei singoli docenti;
  • l’efficacia della formazione ricevuta;
  • la qualità dell’organizzazione e i tempi di svolgimento;
  • la eventuale percezione da parte dei partecipanti di interessi commerciali nell’evento o nel programma.
  • Assicura la qualità dei singoli programmi valutandola anche attraverso specifiche relazioni redatte dalla Commissione Tecnico Scientifica.
  • Ridefinisce quando necessario, per la gestione ed il controllo statistico dei processi.
  • Analizza ed elabora i dati relativi alla customer satisfaction. Elabora quindi azioni mirate alla diminuzione del distacco tra la qualità attesa e quella realmente percepita dai discenti.
Responsabile Progetti ECM

 

Nominato con apposito verbale dalla Consiglio Direttivo, presidia il processo della formazione delle risorse umane e dei discenti.  Obiettivo principale è di favorire un “governo” integrato dell’intero processo formativo, attraverso azioni e attività, che si riferiscono a due diversi livelli di intervento:

  • il livello strategico, cioè l’analisi dei fabbisogni, la pianificazione, il raccordo con il Direttivo;
  • il livello gestionale, che riguarda la progettazione, realizzazione, valutazione e gestione operativa dei singoli eventi formativi.

Inoltre, garantisce che i contenuti scientifici siano prodotti e basati, nel rispetto delle leggi vigenti in materia, sull’evidenza scientifica comunemente accettata, e vengano presentati in modo equilibrato, nel rispetto di regole deontologiche improntate al miglioramento dei trattamenti sanitari e nel rispetto dei valori etici della professione, evitando l’influenza di interessi commerciali nel campo della Sanità.

Responsabile Segreteria ECM Nominato con apposito verbale dal Consiglio Direttivo, si dedica alle seguenti attività:

  • Eroga informazioni sui corsi ECM.
  • Supervisiona gli iscritti ai corsi.
  • Gestisce le principali scadenze inerenti alle attività.
  • Coordina le attività per il mantenimento delle funzionalità dei locali e degli apparati dell’ufficio.
  • Supporta il responsabile dei progetti ECM.
  • Edita l’attestazione che l’utente ha svolto la specifica attività formativa ed ha acquisito i relativi crediti ECM.
  • Gestisce la consuntivazione del corso (presenze, assenze, reportistica, scheda di valutazione e test).
  • Favorisce lo scambio di informazioni tra i vari soggetti.
Responsabile Amministrativo ECM

 

Nominato dal Direttivo con apposito verbale, svolge i seguenti compiti:

  • Collabora all’organizzazione ed alla gestione dei servizi amministrativi ed area gestione patrimonio.
  • Cura il rapporto con i fornitori di beni e servizi per la definizione di acquisti di beni e servizi, e cura eventuali controversie;
  • Provvede al controllo dei costi dell’Associazione, curando la preparazione dei rapporti analitici e comparativi per singola attività, e la definizione dei parametri per la rilevazione e l’acquisizione dei dati di attività, di costi e ricavi, attraverso procedure informatizzate degli indicatori economici di attività delle modalità di allocazione dei costi.
  • Valuta opportune aree di agevolazioni a disposizione per finanziare interventi formativi e stimolare la domanda di formazione.
Tutor corsi FAD ECM Nominati dal Direttivo con apposito verbale, svolge i seguenti compiti:

  • Organizza gli argomenti e le principali metodologie didattiche in relazione ai contenuti identificati.
  • Predispone il materiale didattico da utilizzare per l’erogazione del progetto formativo.
  • Analizza e valuta i prerequisiti e le caratteristiche dei destinatari dell’azione formativa
  • Garantisce, in collaborazione con il Responsabile Progetti ECM, che i contenuti scientifici siano prodotti e basati, nel rispetto delle leggi vigenti in materia, sull’evidenza scientifica comunemente accettata e vengano presentati in modo equilibrato nel rispetto di regole deontologiche, improntate al miglioramento dei trattamenti sanitari e nel rispetto dei valori etici della professione, evitando l’influenza di interessi commerciali nel campo della Sanità.
Responsabili Privacy L’associazione ha redatto un documento sulla sicurezza nel trattamento dei dati personale (DPS), come previsto dal Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDR), UE/2016/679.

Il DPS individua le seguenti categorie di incaricati per il trattamento dei dati in modo lecito, corretto e trasparente nei confronti dell’interessato, nel rispetto dei principi generali previsti dall’art.5 del GDPR:

  • Il titolare del trattamento è l’AssoFormatori, in persona del legale rappresentante pro-tempore.
  • Un Data Protection Officer (DPO).
  • Gestore dati sistemi informatici.
Responsabile Informatico Nominato dal Direttivo con apposito verbale, svolge i seguenti compiti:

  • Ha responsabilità e competenze sul sistema informatico dell’AssoFormatori per la gestione/archiviazione dati.
  • Gestisce le procedure e le risorse tecnologiche e umane idonee alla gestione del sistema.
  • Gestisce la piattaforma web per gli ECM.
  • Aggiorna il sito www.assoformatori.it
  • Raccogli e gestisce online le iscrizioni di utenti esterni e/o interni.
  • Gestisce la Workflow di autorizzazione delle richieste d’iscrizione.
  • Visualizza in tempo reale le iscrizioni ai corsi di formazione.
  • Gestisce online la modulistica necessaria alle attività ECM (Registri, Attestati ecc).
  • Archivia le informazioni di consuntivo, richieste dal Ministero della Salute.
  • Assicura la tracciabilità dello storico in tempo reale.
  • Gestisce il sistema di messaggistica (web) per la notifica agli utenti degli eventi significativi (iscrizioni, rinunce, cambiamenti, ecc)
  • Comunica all’Ente accreditante i crediti attribuiti ai singoli partecipanti, mediante l’uso di una traccia elettronica comune, comprensiva di tutti i dati ritenuti idonei alla registrazione, ed in particolare alla certificazione dei crediti.
  • Archivia e conserva per cinque anni la copia di tutte le documentazioni relative all’assegnazione dei crediti.
  • Definisce la modalità di produzione e conservazione delle operazioni di registrazione, segnatura, annullamento e modifica.
  • Applica i criteri tecnici ed organizzativi per l’accesso e utilizzo del sistema di gestione informatica dei documenti da parte degli utenti interni e dei soggetti esterni, che si inseriscono nel processo di erogazione del servizio
  • Definisce il sistema di classificazione delle informazioni e dei documenti e le relative modalità di aggiornamento.